Tattoo

Manfredonia - Foggia

Da moda trasgressiva i tatuaggi sono diventati oggi un vero fenomeno di massa. Sul piede, sulla schiena, sulle braccia…Addirittura sul viso!! Ne vediamo di ogni forma e dimensione, spaventosi o romantici, minimali o ricchi di colori, ma qual’è il significato psicologico dei tatuaggi?

Le ragioni psicologiche che stanno dietro alla scelta di tatuarsi possono essere molto complesse e profonde, dalla base ci potrebbe essere la ricerca della propria identità, il superamento di un momento difficile, l’interiorizzazione di uno particolarmente bello o anche solo un desiderio profondo di comunicazione.

Quella dei tatuaggi è tutt’altro che una moda recente, le origini risalgono agli albori della storia quando gli uomini delle caverne avevano l’abitudine di contrassegnare il proprio corpo con incisioni irreversibili, una tradizione che si è mantenuta ed evoluta in molte civiltà ad ogni latitudine.

Ecco allora che il significato psicologico dei tatuaggi attinge da un’esigenza atavica, può avere significati spirituali, politici, trasgressivi, identitari o puramente decorativi, ma in ogni caso all’origine c’è un’esigenza psicologica ben definita.

Oltre ad essere un bisogno molto personale, il tattoo, è anche e soprattutto un mondo di comunicare con gli altri, un mondo di esprimersi, una richiesta verso l’esterno che può essere colorata e gioiosa oppure violentata e ribelle. Il corpo diventa quindi uno strumento per ottenere visibilità e ascolto, sottolineare il proprio desiderio di unicità e allo stesso tempo la richiesta di essere accolti in  un gruppo.

content protection plugin by http://jaspreetchahal.org